Organizziamoci

organizziamociSei mamma, sei precaria, lavori in nero o non lavori per niente? Se rientri in una di queste categorie molto probabilmente non hai avuto accesso a un nido comunale o convenzionato. Questo perché (non tutti forse lo sanno) i disoccupati hanno meno punti in graduatoria degli occupati a tempo pieno. La logica, alquanto illogica, è che, se stai a casa, tuo figlio te lo puoi anche guardare da sola. Peccato che questo principio non sia più al passo con i tempi  e non sia quindi realisticamente applicabile: al giorno d’oggi, con i contratti che scadono di mese in mese (per non dire, di giorno in giorno) è sin troppo facile trovarsi inoccupati al momento della compilazione della domanda e rioccupati qualche tempo dopo . E allora che fare?

Care mamme precarie organizziamoci!

Scrivi qui dove vivi (città, municipio, quartiere…) e di cosa hai bisogno. Potresti trovare un’altra mamma, vicina e precaria, con le tue stesse necessità ma con orari lavorativi diversi. Questo vuol dire che, utilizzando una sorta di banca del tempo che si basa sul principio del mutuo soccorso, potreste venirvi incontro accudendo i rispettivi bambini mentre una delle due è al lavoro e viceversa. Scambiarci il tempo, anziché il denaro, potrebbe essere la chiave di volta! Ma se il tempo è quello che proprio manca, potreste sempre dividere i costi di una baby sitter. Oltre all’evidente risparmio, l’ambiente familiare e l’attenzione dell’adulto rivolta a un micro gruppo di piccole pesti, giova al bambino e al suo sviluppo psichico, soprattutto in relazione alle delicate dinamiche dell’attaccamento. Lascia la tua email, magari c’è una mamma che aspetta te!

In alternativa, alcune regioni hanno attivato il servizio di Tagesmutter, ovvero la casa nido. È a pagamento, ma i costi ridotti rispetto a una baby sitter privata ed è utilizzabile anche a ore. Per il Lazio info 800-132612, oppure www.casanido.com

Le vostre segnalazioni

Utilizza il modulo nella colonna destra per pubblicare una proposta.

Roma: le psicologhe mamme di Orme.psi

Abbiamo creato a Roma un progetto nato dall’idea di libere professioniste, psicologhe per la maggior parte, che sono diventate mamme e hanno sperimentato la difficoltà nella gestione del doppio ruolo di mamma e lavoratrice, le resistenze  di una società che non facilita il rientro al lavoro dopo la maternità anche per mere logiche di crisi economica. Continua a leggere

Roma nord: Chiara, Daniele e Bianca

Eccomi qui, mammissima,precarissima e a breve presumo anche molto disoccupata.
Io ci sto eccome, sono un’educatrice precaria da 10 anni il quale stipendio vola via con un affitto e una tata da pagare… che amarezza :-(

La trovo una spendida idea, anzi cercherò di diffonderla perchè è solo con un fitto lavoro di rete sociale che si può uscire dal buio di questo triste momento economicamente infausto.
Mamme precarie alla riscossa!!!!!
Io, che sono Chiara, Bianca la mia nana del cuore, e papà precario Daniele viviamo a Roma nord, disponibili a metterci in contatto con altre mamme o papà che hanno esigenza come noi.

chiaraguglie@libero.it