Passeggiando con Van Gogh (Alive)

Di Manuela Campitelli  (blogger de Il Fatto Quotidiano)

Possiamo davvero camminare in un dipinto, mamma?

Mattia, sei anni, era convinto davvero di poter sguazzare nei colori di Van Gogh, mentre in punta dei piedi e naso all’insù, attraversava lo spazio espositivo del palazzo degli Esami a Roma, che fino al 26 marzo ospita la mostra multimediale Van Gogh Alive, The Experience. Oltre 3.000 immagini di grandi dimensioni, sincronizzate da una colonna sonora che ha catturato anche l’attenzione dei piccolissimi, per raccontare il genio, le opere d’arte e lo stile inconfondibile del grande pittore olandese. Un modo unico e innovativo, per ripercorre la sua vita e le sue opere dal 1880 fino al 1890, tuffandosi nel passato grazie all’aiuto della tecnologia Sensory4 che si traduce in oltre 50 proiettori ad alta definizione, immersi in un suono nitido e discreto del surround. Con van Gogh Alive che il passato e il futuro si tendono la mano, per dare vita a un’arte fruibile a tutti, grazie a una fusione che non stona ma che contribuisce ad avvicinare i più piccoli alla pittura e alla cultura.

E’ così, proprio insieme ai più piccoli, quel pomeriggio abbiamo vagato tra Parigi, Arles, Saint-Rémy e Auvers-sur-Oise e in tutti i luogo che furono per Van Gogh fonte di ispirazione. Abbiamo toccato i quadri con l’immaginazione, li abbiamo osservati attraverso la musica, abbiamo vissuto nell’intensità dei colori grazie all’aiuto delle nuovo tecnologie, abbiamo cavalcato la notte di Van Gogh e toccato le sue stelle. Ci siamo seduti nel silenzio della luce, quasi a sentire sul viso le pennellate delle sue onde nel cielo blu, abbiamo annusato l’odore dei suoi girasoli e abbiamo dormito nella sua stanza da letto! Ci siamo chiesti cos’era quell’emozione così nuova per un bambino, così innovativa per una adulto. E abbiamo capito che era amore per l’arte.

Vuoi visitare la mostra? Se ancora in tempo! Qui trovi tutti i dettagli.

mde

mde

mde

mde

mde

mde

sdr

sdr

dav

dav

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>