A lavoro con papà

Caro Babbo Natale,

mio papà lavora con il gioco, quindi non c’è bisogno che mi porti niente, facciamo tutto in casa.

Tuo

Mattia

Nella fabbrica tutta speciale di Santa Claus, per Mattia c’è un libro di Facce e facce come la sua.

copertina 3

Ci sono piccoli spazi che diventano grandi incubatori di idee e tappeti condivisi su un mare di fogli e colori in cui tuffarsi.

tappeto

farfalla

Ci sono lavori da raccontare e presentare insieme, perché per queste cose non si è mai troppo piccoli.

faccia mattia

albero

 

stella rossa sole

Ci sono sguardi da condividere

sguardi due

a bocca chiusa

cattivo bocca chiusa

o a bocca aperta

cattivo bocca aperta

e libri su cui correre, che diventano pezzi animati a cui dare voce e movimento con un dito.

tocco

Ci sono piccoli lettori e grandi libri

libro grande 1

ma anche piccoli libri e grandi lettori

libro piccolo

Dal libro Facce, è nata l’App Facciamo! Disponibile su Apple Store e Google play. Sono stati presentati entrambi l’8 dicembre scorso alla fiera del libro di Roma “Più Libri, Più Liberi”. Anche Mattia ha dato il suo contributo: è stata la voce ma soprattutto la fonte di ispirazione per realizzare questo progetto, che è dedicato all’infanzia come ci piace a noi. Un lavoro rivolto al gioco, declinato nelle forme del rispetto e dell’innovazione: non come prima, ma neanche senza tutto quello che c’era prima. Innovazione, gioco e rispetto. Facciamo! Una app e un libro a misura di bambino. E tutto è nato da un pezzetto di carta rosso

Ecco, perché, gli piace andare a lavoro con papà.

Ps. Papà, perché Facce? Perché la faccia è la prima forma che un bambino riconosce.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *